Sirio offre l’opportunità alle donne di essere seguite in percorsi adatti alle diverse

esigenze, proprio come quello della ginecologia ed ostetricia, a partire dal percorso

gravidanza, con il pre e post parto, tutti i prelievi e tamponi riguardanti la

ginecologia.

 

SERVIZI GINECOLOGICI  

 

Visita Ginecologica con ecografia 

 

 

Ecografia Translucenza nucale e Bi Test 

è la combinazione di un’ ecografia che viene eseguita nella tredicesima settimana circa  di gravidanza che misura lo spessore della nuca, e di un prelievo di sangue alla madre che viene eseguito nella decima settimana. Valuta il livello di due ormoni  prodotti dalla placenta (Beta-hCG e PAPP-A).  Con questo esame è possibile calcolare il rischio di principali trisomie cromosomiche, evidenziare alcune anomalie del feto e capire lo stato della placenta.

 

 

Ecografia morfologica 

viene eseguita dalla ventesima alla ventitreesima settimana di gestazione, viene detta morfologica appunto perché è destinata a studiare la morfologia del feto per escludere, o accertare, la presenza di malformazioni.

 

 

Consulenza ginecologica

 

 

Consulenza per infertilità


CENTRO PRELIEVI GINECOLOGICI

Il centro dispone di Test Prenatali non invasivi, screening prenatali non invasivi multietnici per rilevare eventuali mutazioni nel feto responsabili di gravi malattie genetiche, screening genetici pre concezionali della coppia, esami di infertilità femminile e maschile o abortività ricorrente, esami per la menopausa precoce, indagini di paternità e genetica forense.

 

PAP TEST

  • Pap Test in strato sottile
  • Pap Test su striscio
  • Duo Pap Test (Pap Test + HPV Test)
  • HPV Test

 

TAMPONI

  • Chlamydia trachomatis; Gardnella vaginalis; Mycoplasma genitalium; Mycoplasma hominis; Neisseria gonorrhoeae; Trichomonas vaginalis; Toxoplasma gondii; Ureaplasma;
  • Esame colturale vaginale (gram+, gram-, miceti, gardnerella, esame batterioscopico e antibiogramma)
  • Esame colturale generale (gram+, gram-, miceti, gardnerella, esame batterioscopico e antibiogramma)

 

 

ESAME URINE, URINOCOLTURA


sirio

  • BI TEST   è una tecnica diagnostica prenatale non invasiva. Più precisamente, si tratta di un esame che viene effettuato intorno alla decima settimana di gravidanza allo scopo di valutare il rischio che il nascituro sia affetto da sindromi cromosomiche.

 

 

  • PRELIEVI GINECOLOGICI MENSILI PER LA GRAVIDANZA

 

 

DNA FETALE TEST

  • NeoBona test si basa su una nuova tecnologia di sequenziamento del DNA fetale, questa metodica permette di valutare in maniera approfondita il rischio delle principali trisomie: 21, 18, 13, X e Y. Si può svolgere a partire dalla decima settimana di gravidanza e va bene per gravidanze singole, gemellari, autologhe e non.

 

  • Panorama test il prelievo del Test Panorama può essere svolto già a partire dalla nona settimana di gravidanza. Il Test va bene per gravidanze singole e autologhe. Il Panorama Base valuta il rischio delle principali anomalie cromosomiche fetali relative ai cromosomi 21, 18, 13, X e Y e la triploidia.

 

  • Il Test panorama di George valuta le trisomie, la triploidia e la Sindrome di George.

 

  • Il Test Panorama Plus valuta le trisomie, la triploidia e 5 Microdelezioni cromosomiche: Sindrome di George, Sindrome di Angelman, Sindrome di Prader-Willi, Sindrome di Cri-du-chat e Delezione 1p36.

 

  • MaterniT test: il Test MaterniT può essere svolto a partire dalla decima settimana di gravidanza. Usa il metodo Massive Parallel Sequencing e va bene per gravidanze singole, autologhe e non. Il Test MateriniT21 visualizza i cromosomi 21, 18, 13, 16, 22, X e Y e 8 Microdelezioni (Sindrome di George, Sindrome di Prader -Willi, Sindrome di Jacobsen, Sindrome di Langer-Giedion, Sindrome di Cri-du-chat, Sindrome Wolf-Hirschhorn, Sindrome da selezione 1p36 e Sindrome di Angelman). Il Test MaterniT analizza tutti i cromosomi fetali, tutte le 8 Microdelezioni e le perdite di materiale cromosomico  ≥ 7 Mb. L’esame viene eseguito in collaborazione con la company americana Sequenom Laboratories.

 

  • PrenatalSafe :

PrenatalSafe 3 per lo screening delle aneuploidie relative ai cromosomi 21,13 e 18.

PrenatalSafe 5 per lo screening delle aneuploidie relative ai cromosomi 13,18,21, X e Y.

PrenatalSafe Plus esame che comprende PrenatalSafe 5  e l’approfondimento di secondo livello per individuare la presenza nel feto della trisomia dei cromosomi 9 e 16 e di 6 tra le più comuni sindromi da microdelezione.

Prenatalsafe Karyo è il test di screening prenatale non invasivo che analizza il DNA fetale libero isolato da sangue materno. Rileva le aneuploidie comuni (trisomia 21, 18, 13 , le aneuploidie dei cromosomi sessuali) e meno comuni tipo la 9,16,22. In più rileva le alterazioni cromosomiche strutturali a carico di ogni cromosoma del cariotipo fetale.

PrenatalSafe Karyo Plus esame che comprende il PrenatalSafe Karyo e l’approfondimento di secondo livello per individuare 9 tra le più comuni sindromi da microdelezioni.

 

sirio


ATTIVITA’ OSTETRICHE

  • Percorso nascita di gruppo
  • Percorso nascita individuale di coppia
  • Assistenza allattamento di gruppo
  • Assistenza allattamento individuale
  • Assistenza allattamento a domicilio
  • Massaggio neonatale
  • Visita post parto, controllo punti, trattamento cicatrice (anche cesareo), controllo allattamento, doppia pesata bambino, controllo del cordone.

 

FISIOTERAPIA

  • Riabilitazione pelvica pre e post parto
  • Riabilitazione fisioterapica in gravidanza
  • Trattamento cicatrice cesareo; il disturbo della cicatrice coinvolge l’intero organismo e porta ripercussioni a distanza.Nel tessuto cicatriziale resta registrata la memoria traumatica dell’evento e diventa una fonte di sintomi che non sono semplicemente cutanei. I sintomi derivanti dalle cicatrici addominali possono essere: meteorismo, movimenti intestinali irregolari, dolore addominale cronico, disturbi digestivi e ostruzione intestinale, problemi posturali e mal di schiena. La cicatrice del cesareo può essere sbloccata e rimessa in equilibrio e molte sono le tecniche che possono venire in aiuto, ad esempio la manipolazione connettivale e micro bendaggi attraverso Taping.

 

 

AGOPUNTURA IN GRAVIDANZA

I disturbi tipici della gravidanza che si possono  curare con l’agopuntura sono:sirio
• nausea e vomito
• cefalea
• lombosciatalgia
• gambe gonfie
• rivolgimento fetale
• allattamento

L’agopuntura può essere utilizzata anche per INDURRE IL TRAVAGLIO quando la gravidanza è oltre il termine, POTENZIARE LE CONTRAZIONI uterine accorciando i tempi del travaglio e persino CONTROLLO DEL DOLORE.